Canon rinnova la Full Frame entry level e non solo...

Pubblicato: Giovedì, 29 Giugno 2017 Scritto da Michele Buonanni

  

Pur avendo aperto al mondo mirrorless con prodotti che stanno ormai raggiungendo la maturità, Canon è ancora fortemente concentrata nel settore reflex, quello che da sempre le dà le maggiori soddisfazioni in termini di vendite e popolarità.

Nell’ultimo anno, a partire da febbraio 2016, il fabbricante giapponese ha infatti presentato ben sei nuove reflex digitali contro due sole mirrorless (la M5 e la M6); e non si tratta di semplici ritocchi a modelli già collaudati quanto, in gran parte, di apparecchi totalmente nuovi che hanno in comune, con i precedenti, solo la sigla di base. A queste sei nuove reflex se ne aggiungono ora altre due, anch’esse impostate sulla stessa filosofia: poco, o quasi, in comune con le precedenti, salvo l’aspetto generale e, per una di esse, anche la sigla di riferimento. Vediamole in dettaglio.

A quasi cinque anni dal lancio, avvenuto alla fine del 2012, la Canon rinnova la sua reflex digitale EOS 6D, un apparecchio che nelle intenzione del produttore giapponese doveva aprire il mondo degli apparecchi con sensore Full Frame, ad una fascia più ampia di pubblico. Fino alla presentazione della EOS 6D, chi voleva utilizzare una reflex Canon con sensore Full Frame doveva rivolgersi per forza ad una EOS 5D Mark III oppure ad una professionale EOS-1D X.
La Canon EOS 6D consentiva anche ai fotoamatori di poter disporre di un apparecchio con sensore 24x36mm ad un costo nettamente inferiore rispetto alla sorella maggiore EOS 5D Mark III, il tutto senza dover sacrificare le caratteristiche di base, già molto avanzate per l’epoca. Ma cinque anni, nella tecnologia fotografica digitale sono veramente tanti ed era arrivato il momento di rinnovare completamente la Full Frame.


Questo oggi avviene con la nuova Canon EOS 6D Mark II, una Full Frame entry level che porta, a disposizione di un fotoamatore evoluto, caratteristiche fino a ieri presenti solo su apparecchiature professionale. Si parte con un sensore CMos a pieno formato con 26,2 megapixel coadiuvato da un processore d’immagine Digic 7 di ultima generazione. Ogni reparto della precedente 6D è stato ampiamente rinnovato, a cominciare dall’autofocus che è ora con 45 punti di messa a fuoco tutti a croce, per una migliore identificazione e che utilizza la tecnologia Dual Pixel che assicura un rilevamento ed un tracking accurato del soggetto anche in modalità Live View e video. La 6D Mark II è anche la prima EOS a disporre di un sistema incorporato di stabilizzazione d’immagine a cinque assi per le riprese video in Full HD 1080p ed anche la prima ad avere le modalità video time lapse in 4K e di intervallometro.
Tornando alle caratteristiche fotografiche va citata la sensibilità di lavoro che arriva a 40.000 Iso in modalità standard e 102.400 in modalità estesa, l’ampia gamma dinamica e le numerose possibilità di regolazione dell’immagine. Il display posteriore, dotato di funzioni touch è un 3 pollici con oltre un milione di punti ed è orientabile. Completano le caratteristiche, il Wi-fi ed anche il Bluetooth per la connessione ad altri dispositivi ed il GPS integrato per la geolocalizzazione delle immagini.


L’altra novità reflex di Canon è la riedizione di un modello abbastanza inusuale del produttore giapponese ovvero la EOS 100D, una reflex piccola e compatta presentata nel 2013 e destinata a chi voleva un apparecchio leggero, pratico e completo senza l’ingombro di una reflex standard. La nuova versione della 100D si chiama 200D ed eredita, dalla precedente, ingombro e peso ridotti. La nuova 200D, però, va ben oltre le caratteristiche del precedente modello.

Adotta un sensore CMos formato Aps-C con 24,2 megapixel e tecnologia Dual Pixel AF abbinato ad un processore d’immagine Digic 7; particolarmente curata l’interfaccia utente anche per quelli che non hanno pratica nell’ uso di una reflex digitale mentre sono a disposizione anche funzioni creative tra cui la Selfie e la Time Lapse. Presente anche la connessione Wi-fi e quella Bluetooth mentre va citato il display orientabile con funzione touch (quest’ultima già presente nel precedente modello).
La nuova Canon EOS 6D Mark II Full Frame costerà circa 2.180 euro solo corpo mentre la EOS 200D costerà invece circa 730 euro completa di obiettivo 18-55mm. Per informazioni www.canon.it