Zeiss Touit 12mm e 32mm

Categoria: English Pubblicato: Lunedì, 17 Marzo 2014 Scritto da Max Angeloni

Text and photos by Max Angeloni (Translation by Luca Petralia)


Mirror-less...Compromise-less

Zeiss's presence into the CSC camera market seems the final consecration of such cameras. They are no longer a "second choice" camera systems but effective photographic tools capable of satisfying the needs of the most experienced photographers.


During their first years of life the CSC cameras have had to find a spot of their own in the wild photographic market. Many thought that such cameras would have lead to a quick fall of the DSLR cameras systems in favour of the new mirrorless camera systems. Reality is different and the high end compact cameras are the ones that suffered the most because of the CSC cameras. There are various reasons for this. First of all, the fact that these young systems were rough, were not as mature as the DSLR ones, especially for what concerns the overall performances. Also, the limited number of lenses available, compared to the incredible amount available for the most used systems forced the CSC cameras to be a consumer oriented product rather than a professional one.

 

Senza specchio... senza compromessi

L'entrata di Zeiss sancisce la definitiva consacrazione dei sistemi CSC. Non più macchine di ripiego ma veri e propri strumenti fotografici in grado di soddisfare le esigenze anche dei fotografi più esperti.

Nei primi anni di vita, i sistemi CSC, hanno stentato ha trovare una loro precisa collocazione nel vasto mondo dell'offerta fotografica. In molti avevano previsto, frettolosamente, un immediato declino delle reflex a favore delle macchine fotografiche prive di specchio. La realtà si è rilevata bene differente e a soffrire perdite cospicue di fette di mercato sono state le compatte di fascia alta. Questo è imputabile a diversi fattori. Primo tra tutti, l'immaturità di questi giovani sistemi soprattutto sotto il profilo delle prestazioni operative. Inoltre, l'inadeguatezza del parco ottico rispetto a quanto offerto dai sistemi tradizionali, ha rilegato per lungo tempo le CSC al ruolo di prodotti indirizzati più ai fotografi senza eccessive pretese che ai fotoamatori evoluti. (Versione in Italiano)

Leggi tutto...

Test Fujifilm X-T1 (Part II) - English

Categoria: English Pubblicato: Sabato, 15 Marzo 2014 Scritto da Donato Chirulli

Testo e foto di Donato Chirulli (English version by Luca Petralia)

Fujifilm X-T1, Fujinon XF 18-55 mm @ 18mm - Iso 400 - f/4,0 - 1/100 sec.

What should I add to what Max Angeloni said about the Fuji X-T1? Is there room to provide additional data or to know more in depth this Fuji’s gem? Yes, for sure, but I’m not used to discuss technical data that are out of my scope. Now you’re thinking…”So what do you write for?” Well, I would like to tell you about my photographic experience during the last years.

 

 

Leggi tutto...

Fujifilm X-T1

Categoria: English Pubblicato: Domenica, 16 Febbraio 2014 Scritto da Max Angeloni

Text and photos by Max Angeloni (Translation by Luca Petralia)


Fujifilm X-T1

This is an interesting moment in the evolution of digital photography. 
Until recently it was usual to see pro-grade cameras and huge lenses in the hand of beginners, or just photography enthusiasts. This kind of cameras were the most desired because of the will to not accept compromises about image quality. But thanks to the CSC things are different now. The miniaturization trend has hit many photographers, even the most skilled, allowing CSC cameras to be part of their regular photographic gear. Like a continental drift, these two philosophies look fated to get away from each other. Quality vs Size. A battle based on conflicting motivations, that aren't always true. As usual, reality is different from what we percieve.
However during these days it is usual to consider the instrument more important than the cultural growth of the photographer, and this lead to the inevitable rush towards the "perfect" photographic tool.


Questo è un periodo particolare dell’evoluzione fotografica digitale.
Fino a poco tempo fa, corredi formati da reflex professionali e ottiche fantascientifiche, erano posseduti o desiderati anche dai fotografi in erba in nome della massima qualità fotografica.
Con l’avvento delle CSC, l’estrema miniaturizzazione ha fatto colpo anche sui fotografi più smaliziati che hanno fatto entrare questi mezzi nelle loro borse in nome della massima compattezza.
Sembrava una deriva dei continenti che, basando principalmente la propria energia su contraddittorie motivazioni, portava inevitabilmente all’allontanamento di queste due “filosofie” fotografiche.
In realtà le cose stanno in maniera differente da come noi le percepiamo.
Il nocciolo della questione è sempre lo stesso.
In una scrittura della luce in cui, nella scala delle gerarchie, il mezzo tecnico prevale sulla crescita  culturale del fotografo, è inevitabile assistere a questa rincorsa spasmodica verso lo strumento fotografico “perfetto”. (Versione in Italiano)

Leggi tutto...

Fujinon XF23mm F1.4 R

Categoria: English Pubblicato: Venerdì, 08 Novembre 2013 Scritto da Max Angeloni

Text and photos by Max Angeloni (Translation by Luca Petralia)

“The lenses announced till today are on a different path compared to the ones from other CSC cameras manufacturers. They’re not cheap lenses, but great tools to get the most from your cameras. Notwithstanding the above though, what is needed now is a step forward. A real step forward aimed at giving a great user experience rather than just being perfect on scientific tests. What we’re talking about is something that enhances the experience not only for those who are more concerned about technical perfection, but also for those who Day in - Day out get their cameras to take pictures all over the world looking for that decisive moment worth being captured and remembered forever”.

This is how we closed our X-System considereations with Donato Chirulli, almost one year ago. Since then, Fujifilm seems to have listened to this request coming also from our pages.


"Anche le ottiche presentate fin qui sono in controtendenza rispetto a quanto ha fatto la concorrenza al momento della presentazione dei propri sistemi CSC. Non furbi e scadenti obiettivi, ma ottimi strumenti per utilizzare al meglio le proprie macchine fotografiche. Ma ora serve uno sforzo in più. Uno sforzo che non deve strizzare l’occhio alle asettiche prove preconfezionate ma alla fotografia reale. Fotografia reale che non è fatta da chi si limita a scrivere di fotografia ma da chi, ogni giorno, esce per strada con la sua macchina fotografica al collo per cercare di rendere eterno un momento fissando un istante di vita lungo qualche centesimo di secondo."

Così chiudevamo l’articolo sul sistema X di Fujifilm scritto a 4 mani con Donato Chirulli. Da allora è passato quasi un anno e Fujifilm sembra aver dato ascolto a questa richiesta giunta anche dalle nostre pagine. (Versione in Italiano)

Leggi tutto...

Fujifilm X-Q1: First Impressions

Categoria: English Pubblicato: Domenica, 27 Ottobre 2013 Scritto da Max Angeloni

Text and photos by Max Angeloni (Translation by Luca Petralia)

The Photo Enthusiasts’ Day 2013 (Giornata Nazionale del Fotoamatore 2013), impeccably organized by Photosintesi Association of Casarano, was for us the occasion to enjoy again the wonderful air from Salento and to have our first approach with the brand new Fuji’s X-E2 and X-Q1.
Thanks to the presence of
Fujifilm Italia we had the chance to finally put our hands on the two new cameras showcased during the event.
While Donato Chirulli focused on the
X-E2, I was really thrilled to try the new compact camera from Fujifilm.

La Giornata Nazionale del Fotoamatore 2013, organizzata impeccabilmente dall’associazione Photosintesi di Casarano, è stata per noi l’occasione per respirare nuovamente l’aria del meraviglioso Salento e per avere un primo contatto con la X-E2 e la X-Q1.
La partecipazione di Fujifilm Italia all’evento, infatti, ci ha consentito di iniziare a prendere confidenza con le due nuove macchine fotografiche, presentate in anteprima, proprio durante questo evento.
Se dalla perizia fotografica di Donato Chirulli sono uscite le prime impressioni sulla X-E2, la curiosità invece mi ha spinto a capire il carattere della nuova compatta di Fujifilm. Nuova compatta che per caratteristica e dimensione entra in un segmento che amo molto (Versione Italiana).

Leggi tutto...

Fujifilm X-E2 & XC 50-230mm First Test - English

Categoria: English Pubblicato: Giovedì, 24 Ottobre 2013 Scritto da Donato Chirulli

Testo e foto di Donato Chirulli

We don't know why, and  we don't know if this type of policy is really useful for the manufacturers , but we have to take note of a fact: The rumors about the new models of many of the most famous photographic brands on the market. actually come many months before the respective official presentation and, even more , before the real marketing of those items . The fever of news, data , specifications and technical practice tests affects so more and more fans, in constant search of the " Philosopher's Stone" which allows , with minimal effort , to transform the " lead" into " gold." Improve ie , the level of the photographs taken by the ever-increasing technical capabilities of the devices. At riflessifotografici .com, we have particular philosophical approach : we appreciate the technological improvements only when these are , really , satisfying the need for daily practice in the field. A technical improvement, in fact , has a real reason to be, when a photographer (amateur or professional ) can get a tangible benefit in his daily practice. Let us not be charmed by " glitter and sequins ," or " bait and switch " that serve only to attract the potential customer , and then not really giving anything really useful to the latter, but the knowledge that you have bought .. . the last, glittering model ..... And it is for this reason that, generally , we take it easy when we do our tests. Even with the risk of publishing them when they seem almost obsolete .... ....

Leggi tutto...

Sony RX100M2

Categoria: English Pubblicato: Lunedì, 14 Ottobre 2013 Scritto da Max Angeloni

Text and photos by Max Angeloni (Translation by Luca Petralia)

It’s no revolution, it’s a bunch of improvements to even perfect one of the most innovative compact cameras of the last years.

Even if the hype around the DSC-RX100  hasn’t turned off yet, Sony decided to release the upgrade of this great camera. Under the DSC-RX100M2’s name Sony redesinged some of the not-so-good things of the previous model, especially in expert’s opinion rather than in users’ complains.

Nessuna rivoluzione ma un insieme di migliorie che rendono ancora più fruibile una delle compatte più innovative degli ultimi anni.

Ancora non si è spenta l’eco che ha portato con sé l’immissione sul mercato della DSC-RX100 che la Sony già lancia sul mercato l’aggiornamento di questa interessante macchina fotografica.
Sotto la sigla DSC-RX100M2 rivede, senza sconvolgerne la sostanza, alcuni aspetti che avevano suscitato un po’ di perplessità.
Perplessità, a dire la verità, più sottolineate, dagli addetti del settore che dagli utenti. (Versione Italiana).
Ma andiamo con ordine.

Leggi tutto...

Fujifilm X-A1

Categoria: English Pubblicato: Venerdì, 04 Ottobre 2013 Scritto da Max Angeloni

Testo e Foto di Max Angeloni (Translation by Luca Petralia)

During X-E1 review we started explaining that the only substantial differencies compared to the X-Pro1 were to be found in the viewfinder system and in the body construction. All the rest, sensor and image quality included, was identical to its big sister. The X-A1 is a different story though.


Nella recensione della Fujifilm X-E1 abbiamo aperto l’articolo sottolineando come, le differenze sostanziali con la X-pro1, riguardavano unicamente il sistema di mira e la costruzione del corpo macchina. Per il resto, a partire dal sensore, e di conseguenza la qualità d’immagine, non vi erano differenze. Nel caso, della Fujifilm X-A1 la situazione si ribalda (Versione in Italiano).

Leggi tutto...